L'attesa

 

Frammenti nel tempo

 

Opere di

Pasqualina Caiazzo

 

a cura di

Susanna Crispino

Roberta Cotronei

 

Vernissage: giovedì 5 maggio ore 18,30

 

Museo dell'Opera di Santa Chiara

via S. Chiara 49/c

Napoli

 

Il Museo dell'Opera di Santa Chiara ospita L'Attesa. Frammenti nel tempo prima personale di Pasqualina Caiazzo, a cura di Susanna Crispino e Roberta Cotronei.

In mostra circa 20 lavori delle serie I&Me, Me&You e L'Attesa che propongono un intenso viaggio lungo i sentieri dell'interiorità, articolato in fotografia e pittura.

I dipinti vivono di un cromatismo acceso e vibrante; la bidimensionalità delle immagini, espressa da un disegno accurato e volutamente mai mimetico, scopre la terza dimensione negli enigmatici inserti di piccole tele, che riproducono elementi simbolici e frammenti di volti. Un'Attesa che si configura come potenzialità e riflessione sull'identità, uno specchio pittorico pregno di possibilità in procinto di compiersi.

Nelle installazioni fotografiche l'Attesa diviene quella, gioiosa e densa di promesse, della gestazione. Il centro focale è il "pancione", il nido caldo in cui prende forma una nuova vita ed a cui fanno da contraltare gesti, passi, sguardi. Proprio lo sguardo rappresenta l'effettivo leitmotiv dell'artista e la chiave interpretativa dei volti, ovvero della maschera che l'Io offre al mondo.

Lo spettatore è chiamato ad interagire con le singole opere attraverso un percorso iniziatico, che lo conduce dall'identità del Sé -I&Me, Una di Due, Eros e Tanatos- a quella dell'Altro, spesso proveniente da paesi lontani        -Casuali simmetrie, Simili Disuguaglianze, Coffee & Champagne- e si ricompone nell'esplosione di decine di minuscole tele sulla tavola de Il Viaggio.

L'esplorazione del Sé e del Sé-nel-mondo alla ricerca dell'unità fondamentale di desideri, ambizioni e sogni, che accomuna tutti gli esseri umani, culmina nell'incontro cruciale con la solidarietà: la vendita delle due installazioni fotografiche sarà interamente utilizzata per sostenere i prossimi progetti dell'associazione Byelo Onlus.

Una video installazione realizzata in collaborazione con Chiara Di Donato introdurrà la serata inaugurale.

In occasione del vernissage è prevista una performance dell'artista.

 

La mostra sarà visitabile dal 5 al 22 maggio

Orari di apertura: dal lunedì al sabato ore 9.30-17.30, domenica e festivi ore 10.00-14.30. Ingresso consentito fino a trenta minuti prima dell'orario di chiusura.


[...] L’Attesa è un tempo di speranza, malinconia, angoscia, maternità; è un “tra”, un’energia investita che diviene immobilità. Promettente, lusinghiera, preparatoria, snervante, ma attendere è soprattutto pazientare, dedicare, meditare, curare, amare.

Abbiamo l’esigenza di guardare il mondo sentendolo, siamo l’immagine di ciò che vediamo, siamo occhi sugli occhi, siamo specchi attraverso cui l’anima non smette mai di parlare, siamo sguardi che cercano risposte.

Pasqualina Caiazzo

 

Note Biografiche

Pasqualina Caiazzo è nata nel 1979 a Napoli, dove vive e lavora.

Tra le ultime esposizioni:

2010

Pecha Kucha Night di Matteo Belfiore presso Lanificio25 in occasione del Festival del pensiero emergente; anteprima fotografica ME in YOU, in collaborazione con la fotografia di Arthur Pets, Napoli 

SONO COME SONO, presentata da Av Art Gallerie di Torino in collaborazione con la Fondazione Arte Vision, galleria MIMART, Napoli

INteaTROSPEZIONI, in collaborazione con Napoliteatrofestivalitalia 2010, galleria MIMART, Napoli

Il calore del colore, galleria d’arte Mentana, Firenze

2009

Bianco Rosso Nero: proposte d’ARTE, a cura di Mariateresa e Gabriella Longone, galleria MIMART, Napoli

2008

INTROSPEZIONE: Expo/body art/video, ARTGARAGE, Pozzuoli, (Napoli)

Collaborazioni:

2008

Killing Picasso, video concettuale di Sebastiano Deva, PAN|Palazzo delle Arti Napoli

2006

Chi?Sciotte, spettacolo teatrale, rielaborazione e regia di Lino Nocerino, direzione artistica di Gennaro Vallifuoco

Fragility, video e live-performance di Sebastiano Deva, MAGMART 2006, CAM Casoria Contemporary Art Museum, Casoria (Napoli)

Museum Fashion Day 2006 - The fashion art performance, a cura di Antonio Manfredi, CAM Casoria Contemporary Art Museum, Casoria (Napoli)

Nero, cortometraggio di Riccardo Papa

2005

Faccia comune, cortometraggio di Iacopo Di Girolamo

COMICON 2005, sezione dedicata al fumetto giapponese, a cura dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, direzione artistica di Gennaro Vallifuoco, Castel S.Elmo, Napoli

 

 

Byelo Onlus

La parola "byelo" in acholi, la lingua parlata in Nord Uganda, significa "portare i bambini sul dorso" per sorreggerli e proteggerli. L'associazione omonima, nata nel 2004 per aiutare la popolazione dell'Uganda travolta dalla guerra, oggi conta circa 30 soci che collaborano attivamente, coadiuvati da tantissimi amici, alla realizzazione di progetti di istruzione, formazione professionale e sviluppo economico. Negli ultimi anni ha promosso nuove iniziative anche in Burkina Faso e in India.

I volontari partecipano alle attività dell'associazione prestando il proprio lavoro a titolo gratuito, e da casa, ciò permette che ogni euro raccolto sia utilizzato unicamente per i progetti.

Byelo vuole essere vicino alle persone che incontra, condividerne la realtà, aiutarle a realizzare interventi mirati che cambino realmente le loro condizioni di vita. Per questo lotta contro l'assistenzialismo, che invece di favorire uno sviluppo effettivo porta immobilismo e rassegnazione.

Le persone e le loro storie, i loro volti e sguardi sono il motore di tutto.

Per ulteriori informazioni www.byelo.org

L_Attesa_comunicato_stampa.pdf
Documento Adobe Acrobat 162.3 KB