Il presepe napoletano del '700

All’ingresso del Chiostro, sulla destra, si accede alla sala dove è conservato un presepe con pastori del Settecento e dell’Ottocento. In esso sono rappresentati personaggi e scene della vita quotidiana dell’epoca, riprodotti con minuziosa cura, financo nell’utilizzo della stoffa allora di uso comune. Inoltre, nel rispetto della tradizione presepiale napoletana, la scena non si limita alla sacra famiglia ma si allarga, fino a raffigurare icasticamente uno spaccato tipico di quella Napoli. In questo contesto realistico i personaggi sacri sono invece rappresentati secondo i canoni della tradizione figurativa cristiana. La natività, infine, non è ambientata in una stalla, bensì in un monumento romano diroccato. Questa peculiarità simboleggia il trionfo del cristianesimo sul paganesimo, ma è anche riflesso del grande interesse suscitato dalla scoperta dell’area archeologica di Ercolano, avvenuta agli inizi del XVIII secolo.